• TESTOMANI
  • testomele
  • TESTORUBIK
  • TESTOUOVA

Così crescono i service di stampa contemporanei

Articolo pubblicato su Stampamedia.net

Realtà storica milanese, Elioticinese ha puntato tutto su stampa digitale e diversificazione per competere

Tecnologia di ultima generazione di piccolo e grande formato, servizio completo e competenze di marketing e comunicazione: è questo il modello di service di stampa ‘polivalente’ che ha permesso a Elioticinese Service Point di affrontare le sfide del mercato e trasformare ogni opportunità in business.

È una realtà storica milanese che ha saputo diversificare nel tempo l’attività per mantenersi al passo con l’evoluzione del mercato e della tecnologia. Fondata nel 1972 come ElioTicinese e recentemente ribrandizzata come Elioticinese Service Point, l’azienda è cresciuta progressivamente puntando sull’investimento in attrezzature di ultima generazione e sull’ampliamento del core business – dalla specializzazione nella riproduzione eliografica e nella fotografia industriale delle origini all’attuale focus sulla stampa digitale, di piccolo e di grande formato. “Con i primi investimenti nel digitale ci siamo focalizzati sulla stampa a foglio di piccolo formato, a colori e in bianco e nero, e sul grande formato. Inoltre, ci siamo indirizzati verso la nobilitazione degli stampati, indispensabile per completare offerta e servizio e generare il wow effect”, spiega Claudio Bernardi, sales support & marketing manager e figlio del fondatore Guido Bernardi e Patrizia Capodaglio, amministratore delegato. “Oggi siamo una realtà polivalente, con una proposta tecnologica competitiva e una gamma applicativa che spazia da comunicazione integrata e immagine coordinata a poster, locandine e affissioni fino all’allestimento di spazi ed eventi. A contraddistinguerci è, poi, la qualità del servizio ‘all inclusive’: l’attenzione con cui seguiamo i nostri interlocutori è un plus riconosciuto dal mercato, che ci permette di allargare il nostro bacino di utenza, in Italia e all’estero, anche attraverso il passaparola”.

Nel cuore dell’azienda

Elioticinese Service Point fa capo a due sedi operative: quella principale, ubicata in una location strategica nella zona sud di Milano, “vicino al centro, ma con un accesso immediato alle vie di uscita dalla città”, e un centro stampa situato a Varese. La sede milanese ospita i reparti del piccolo formato digitale e del grande formato. Il primo dispiega un parco macchine composto quasi esclusivamente da soluzioni Xerox: “Ci affidiamo a Xerox da quasi trent’anni, pur avendo vagliato anche altre tecnologie. La nostra dotazione tecnologica include: una D110, una D125 e tre Nuvera 144 EA per la stampa in bianco e nero, una Color 550 per piccole tirature, una Xerox 700i, una Color Press 1000 e una Color Press 1000i, acquistata pochi mesi fa e dotata, a differenza del modello precedente, di due colori aggiuntivi (oro e argento) oltre alla quadricromia, e di RIP di EFI e Creo”. Le applicazioni sono svariate – da biglietti da visita a brochure, libri di testo, tesi di laurea e presentazioni aziendali – e altrettanto differenziato è il target di riferimento, che spazia da istituti universitari ad aziende, banche, società finanziarie: “I mercati in cui ci muoviamo richiedono lavori dal valore visivo importante e d’impatto e, grazie alle nostre macchine – in grado di realizzare una copertura colore pressoché perfetta – riusciamo a ottenere la dotazione tecnologica una Xerox iGen4 Diamond Edition: “La qualità di stampa di questa soluzione è praticamente identica a quella della stampa offset. Per questo, la utilizziamo principalmente per lavorazioni particolari e di alta gamma, destinate al mondo della moda.” Vi è un’altra scelta che il management di Elioticinese considera strategica: quella di effettuare internamente tutte le lavorazioni di finitura, dalla plastificazione lucida e opaca alle diverse tipologie di rilegatura fino alla customizzazione del prodotto. “La capacità di seguire l’intera produzione in house comporta un doppio vantaggio: da un lato, abbiamo un controllo effettivo della qualità dello stampato, dalla prestampa alla finitura, e, dall’altro, riusciamo ad avere un controllo sui costi e a proporre, di conseguenza, prezzi competitivi”, spiega Bernardi. “Inoltre, con le macchine di cui disponiamo in finitura siamo anche in grado di nobilitare i prodotti con lamine oro e argento e con glitter, senza ricorrere alla serigrafia”. Cercare di differenziarsi sulla base della qualità richiede molta attività di ricerca, tecnologica e non: “Siamo attenti a cogliere gli stimoli che giungono dall’esterno e a ‘capitalizzarli’, rendendoli parte del nostro know how. E non manchiamo di effettuare sperimentazioni a trecentosessanta gradi per migliorare i prodotti e renderli rispondenti alle aspettative dei clienti”.

Strategie ‘wide’

Basta scendere al piano terra e attraversare il cortile per scoprire l’altra anima di Elioticinese Service Point. Il reparto stampa di grande formato viene gestito con la medesima strategia: “La macchina più vecchia ha quattro anni e, secondo i nostri criteri, è al limite: pianifichiamo un investimento generale nelle attrezzature di stampa e di finitura ogni quattro o cinque anni”, spiega Bernardi. Sono due le aree all’interno del reparto wide format, l’una dedicata alla stampa su carta e l’altra alla stampa su supporto rigido. Due le soluzioni di punta di quest’ultima: la stampante Océ Arizona 460 XT ibrida, flatbed e roll-to-roll, e il tavolo Kongsberg per taglio e fresa, che si aggiungono a due Océ ColorWave (900 e 600) e a un sistema di stampa e taglio di Roland DG. Il reparto di finitura include brossura in poliuretano, ideale per carta patinata, brossura con colla hot melt, cordonatrice, piegatrice e taglierina. “Ogni investimento è orientato a portare innovazione nell’offerta. Per ogni cliente, cerchiamo di studiare e sviluppare un progetto ad hoc, e di ottimizzarne la produzione. Anche nel grande formato, puntiamo a offrire un servizio all inclusive di qualità”.

Sguardo al futuro

Elioticinese Service Point ha chiuso il 2015 in attivo – con un fatturato in crescita di oltre il 15% sul 2014. Le prospettive per il futuro rimangono ambiziose: “Il nostro obiettivo è di continuare a crescere. In quale direzione? Non vorremmo limitarci all’ambito del print, ma guardiamo alla specializzazione nel mondo della comunicazione in generale per trasformarci in consulenti di marketing&communication. Non si tratta di un percorso semplice, ma sappiamo di avere tutte le qualità necessarie per fare bene e di poter contare su una base importante di clienti fidelizzati”.

Variegata è la gamma di applicazioni realizzata da Elioticinese Service Point, da libri e confezioni in cartone a espositori e prodotti per allestimenti di eventi e fiere. Nella pagina accanto, Claudio Bernardi, sales support & marketing manager dell’azienda.